Come risparmiare sulla bolletta energetica?

Come risparmiare sulla bolletta energetica?

La domanda delle domande. Quella che, sotto diverse forme, arriva puntualmente ogni giorno nella casella di posta di Coadì.

C’è chi ci chiede consigli, chi prenota appuntamenti e chi vuole una stima del risparmio che otterrebbe installando, ad esempio, una caldaia a condensazione. E le risposte, ovviamente, cambiano e variano in base alle caratteristiche dell’intervento/parere richiesto. Ma un comune denominatore c’è sempre: passa tutto, e soprattutto il risparmio, attraverso l’efficienza energetica. E alla domanda “come risparmiare sulla bolletta energetica?”, una delle prime risposte che diamo è “adottando soluzioni ad hoc e ad alta efficienza energetica”.

Vediamo di chiarire meglio il concetto con qualche dato…

Stando a quanto emerge dal Settimo Rapporto annuale sull’efficienza energetica, presentato dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico (Enea), grazie al tanto citato Ecobonus, le famiglie italiane hanno investito lo scorso anno qualcosa come 3,7 miliardi di euro per mettere in sicurezza e rendere più sostenibili le proprie abitazioni. Soldi spesi in oltre 420mila interventi di riqualificazione energetica. Ottenendo però, un risparmio energetico medio, in bolletta, del 15% sul totale della spesa totale.

“Strumenti come l’ecobonus, il sismabonus e la cessione del credito fiscale – ha spiegato il presidente Enea Federico Testaaprono la strada degli incentivi anche a quella fascia di popolazione economicamente vulnerabile, circa un cittadino su dieci, che spesso vive in condomini periferici delle grandi città tutt’altro che efficienti dal punto di vista energetico”.